domenica 21 agosto 2011

Tutorial: merletto ad ago geometrico (Reticella) parte quinta

In questa ultima parte finiamo il nostro quadratino, ci rimane solo da fare il contorno.

Una volta arrivati al contorno col cordoncino sulla via d'uscita dobbiamo ancora lanciare due fili sul contorno, in modo da averne tre da ricoprire, come nelle barrette interne. Durante il secondo giro di contorno dobbiamo anche eseguire gli archetti negli angoli. Il secondo filo va lanciato in senso antiorario; è importante perchè solo così potremo fare il punto festone degli archetti nella solita direzione, da sinistra a destra.






Andiamo dunque col filo da 1 a 2, passando sotto i punti d'appoggio. troviamo l'intersezione con un archetto in A, ma non lo consideriamo, poi troviamo B, e anche questa volta proseguiamo, poi svoltiamo in 2, e finalmente ci fermiamo a C, per fare l'archetto C-B.
Passiamo sotto al punto d'appoggio in C, in modo che il filo sia ancorato, perforiamo la barretta diagonale, andiamo a B, dove passimo sotto al contorno e al punto d'appoggio, poi torniamo in C sempre attraversando la barretta diagonale, quindi torniamo in B e iniziamo a fare il punto festone.


Ecco il primo angolo finito:


Scusate la scarsa qualità dell'immagine
Procedo allo stesso modo per tutti gli angoli e ottengo questo:



Ora facciamo ancora un giro di contorno.
A questo punto potremmo anche staccare il merletto dal supporto ed attaccarlo alla stoffa con un giro di punto festone imbottito.
Io preferisco fare un giro di punto festone con due fili di imbottitura, poi un giro di punto chiaro e solo a quel punto staccare il pizzo dal supporto e attaccarlo alla stoffa.

Ecco il quadretto rifinito con il punto festone imbottito:


Fare il punto chiaro sul contorno è un buon modo per "farsi la mano" su questo punto che è un pochino più difficile da fare in modo regolare rispetto al punto festone. Forse vale la pena, come per i pippiolini, fare una prova sul margine di un pezzo di stoffa, in modo da non dover disfare, i nodini del punto chiaro sono un po' antipatici da sciogliere.

Innanzitutto vediamo come si procede con due disegni:



Come si vede, si fa un punto festone e non si chiude, deve restare un buchino, poi si infila l'ago nel punto appena fatto e si fa un altro punto festone, che si tira bene e si trasforma in nodino nell'angolo in basso a destra, in modo che il punto diventi un buchino quadrato.

Ora vediamo se le immagini spiegano meglio:
Si inizia puntando l'ago in una costina orizzontale del punto festone del giro precedente:



Si fa un punto festone saltando un punto di base:



Poi si infila l'ago in questo punto, tenendo un filo a sinistra e due a destra:


Si chiude questo festone tirando bene e sistemandolo in modo che resti nell'angolo in basso a destra del nostro quadrettino.


Procediamo in questo modo, saltando sempre un punto di base:


Punto festone morbido

Secondo punto festone fatto nel primo

Tiro lentamente in modo da collocare il nodo nel punto giusto, e mantengo il punto precedente fermo col pollice sinistro
Nell'angolo facciamo due punti di eguale ampiezza puntando nella stessa costina del punto festone del giro precedente, come faremmo se lavorassimo all'uncinetto

QUI trovate come al solito la possibilità di scaricare il tutorial in formato PDF

5 commenti:

  1. It's verry nice i love it.I want to learn making .Marie-Claire

    RispondiElimina
  2. Muchas gracias, Silvia. Siempre había querido saber cómo agregar el "punto chiaro". Un tutorial muy útil.
    Carmelina.

    RispondiElimina
  3. grazie mille delle lezioni , spiegate benissimo, blog bellissimo, mi iscrivo subito.
    Peccato che non si aprano i pdf, mi danno error
    ciao lella
    lellapevaro@yahoo.it

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina